Pasticceria

Mousse e Bavarese al Cioccolato

mousse-bavarese-differenza-

Ogni 3 aprile in Francia si festeggia la Giornata nazionale della mousse al cioccolato, il popolare dessert ormai conosciuto in tutto il mondo che acquisì popolarità in Francia già nel 1800.
La parola mousse è una espressione della lingua francese, quindi non è difficile immaginare che la patria dove questo dessert venne inventato, sia proprio la Francia. Si tratta di una creazione molto versatile in pasticceria anche se le origini non si conoscono a fondo. L’unica cosa che si sa con certezza è che la prima mousse al cioccolato venne creata dai francesi attorno all’anno 1615. Ovviamente si trattò di mousse primordiali, anche perchè solo nel 1800 la ricetta venne perfezionata fino a diventare uno dei dessert più conosciuti e apprezzati in tutto il pianeta.

La parola Mousse letteralmente significa “schiuma”. Un termine che ricalca perfettamente la consistenza di questa preparazione che si presenza agli occhi e al palato come un dessert squisito, leggero e spumoso. In alcuni casi, in base alla preparazione, può essere cremosa e densa. Tutto ovviamente dipende dai gusti e dalla tradizione pasticcera locale. Inizialmente questa gustosa crema compatta  era conosciuta con il nome di “maionese di cioccolato”. Esistono anche variazioni salate di questa crema. Le mousse salate sono spesso preparate per essere abbinate a succulenti piatti di carne bianca, ma può anche essere abbinata al pesce o ai crostacei. In genere questa preparazione viene stabilizzata e compattata grazie all’uso di gelatina o colla di pesce. Le mousse al cioccolato e moka sono talvolta realizzate con una base di crema pasticcera. Per una mousse alla frutta, la purea di frutta o succo sostituisce il latte nella crema pasticcera.

Le mousse, comprese quelle al cioccolato, affondano realmente le loro origini nel 1700, con la prima ricetta nota di mousse al cioccolato documentata da Menon, scrittore francese, nel 1750, nel suo libro “La science du maître d’hôtel confiseur” (La scienza di un maestro pasticcere).
Negli Usa la prima mousse al cioccolato comparve negli anni ’30, all’incirca nel periodo in cui sono state introdotte le miscele di budino al cioccolato. Nel 1977, lo chef newyorkese Michel Fitoussi, creò la prima mousse al cioccolato bianco che per un periodo è stata molto popolare. A dire la verità solo la mousse al cioccolato per eccellenza è quella realizzata con ottimo cioccolato fondente. Migliore sarà la qualità del cioccolato e più gustosa e prelibata sarà la mousse che verrà prodotta. 

Perchè Non Va Confusa con La Bavarese?

Mousse e Bavarese sono basi indiscusse della pasticceria internazionale. Spesso vengono confuse per la similarità delle loro preparazione. La vera differenza è che la bavarese contiene idrocolloidi mentre nella mousse non dovrebbero esserci. Secondo altre teorie se viene impiegata della frutta o del cioccolato, allora stiamo parlando di mousse, in tutti gli altri casi siamo in presenza di una bavarese. La bavarese è frutto di una lavorazione fatta con crema inglese, panna semi-montata, gelatina alimentare e aromi vari. Nella mousse non è presente la crema inglese, e questa rappresenta la prima e vera differenza tra le due preparazioni. La bavarese è un po’ più leggera al palato per la presenza della panna semi montata. Nella mousse vi è invece la spumosità che è dettata dalla presenza della meringa italiana. 

Dove Acquistare La Mousse Più Buona?

Le migliori mousse al cioccolato si possono gustare solo in pasticcerie di altissima qualità come Iltuofornaio.com. Questo è il sito dove potrete ordinare gustose preparazioni realizzate dalle mani di sapienti ed esperti maestri pasticceri. Oltre ai gustosi dessert, potrete ordinare con un semplice click anche delle straordinarie torte personalizzate che potrete ricevere direttamente a casa vostra o presso il luogo deputato dal cliente per lo svolgimento della festa o del ricevimento. Un servizio a 360 gradi che soddisferà anche i palati più fini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *